I Veri Sapori Dell' Etna

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Il Pistacchio

L'oro verde di Bronte
Il pistacchio rappresenta per Bronte la coltura più significativa, sia per la superficie utilizzata per la stessa, sia per il rilevante valore della produzione.
Il pistacchio è una pianta rustica, resistente alle avversità atmosferiche, che cresce anche in condizioni climatiche e ambienti estremi come i terreni lavaci, terreni aridi e caratterizzati da scarse precipitazioni.
In queste condizioni, adattabilità, rusticità e vigore della coltura dipendono in parte dal portainnesto, il trebinto (
u sconnabeccu, in dialetto brontese) che cresce spontaneo e ha il proprio apparato radicale adatto al tipo di suolo colonizzato.

La storia
La pianta del pistacchio (Pistacia vera) giunse a Roma, dal territorio d'origine, nel 30 d.C. ad opera di Lucio Vitellio, governatore della Siria, e da qui fu diffusa in Sicilia. Furono gli Arabi, settecento e più anni dopo, a diffondere la coltura nell'isola, come dimostra la somiglianza tra il nome dialettale frastucara (la pianta di pistacchio), frastuca (il frutto) con l'arabo "fustuq".

Zone di produzione
L'area dedicata alla coltivazione del pistacchio, si trova ubicata in una fascia compresa fra i 400 e i 900m s.l.m. Il 90% della coltivazione si sviluppa su terreni vulcanici con rocce affioranti o direttamente sulla roccia lavica.
Nel territorio comunale di Bronte, la coltura occupa una superficie totale di 3.500 ettari circa, di cui 415 rientrano nel territorio Parco dell'Etna. La produzione è biennale, in quanto negli anni di "scarica" le gemme vengono "accecate" al fine di consentire una produzione più abbondante e qualitativamnete migliore l'anno successivo (tale pratica risulta utile anche per evitare il rischio di proliferazione di alcuni parassiti).
La varietà più diffusa è la Bianca o Napoletana (il 95%), altre varietà sono: l'Agostina e la Natalora (insieme costituiscono il 5% della produzione totale).
Gli appezzamenti di terreno adibiti a pistacchieto (
locu, in dialetto) sono normalmente di piccole e medie dimensioni appartenenti a oltre 3.500 famiglie brontesi, su un totale di 7.000 famiglie residenti.


Home Page | Il Pistacchio | Prodotti | Ricette | I nostri partner | Contattaci | Acquista | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu